Il programma del Corso

Progettista di quartiere

Perchè

Le motivazioni per cui nasce l’esigenza di questa nuova figura, e di questo nuovo percorso formativo, sono da ricercarsi negli ultimi due anni di un’attività di osservazione e ricerca legata al comprendere come il “design thinking”, ossia l’insieme delle metodologie divergenti legati alla capacità di risolvere problemi sempre nuovi, potesse impattare positivamente nella creazione di soluzioni innovative di microeconomia e microsocialità.

Obiettivi

L’obiettivo è ricreare volontà di costruttivismo e idee, ma nella logica del rispetto del gruppo, prima che della gratificazione del singolo.

L’obiettivo del progettista di quartiere è duplice: recuperare esigenze e individuare soluzioni originali ed innovative, e contestualmente arrivare ad una remunerazione sostenibile.

La situazione lavorativa, occupazionale e socio-economica profondamente attraversata dalle conseguenze della situazione sanitaria mondiale, ha reso più evidenti ed urgenti, interventi e ripensamenti per quanto riguarda l’organizzazione e la tenuta delle reti sociali, dei quartiere, delle reti cittadine e degli spazi comuni. Sono emerse in modo chiaro esigenze legate al mondo della cura, purtroppo ancora demandato alla responsabilità della sola donna, ed esigenze legate ad una migliore qualità della vita, in termini di spazi pubblici, aree verdi, equilibrio tra vita e lavoro.

La nuova figura del Progettista di Quartiere può diventare un’opportunità occupazionale, di progettazione e di innovazione che offre spazio a progettiste, progettisti che sviluppino progetti in chiave smartness ripensando i quartieri non solo come agglomerati consumistici, ma anche come contesti innovativi di co-gestione delle problematiche legate al ciclo di vita delle persone.

Il programma

Il programma si articola in blocchi tematici, che grazie al supporto teorico garantiscono la possibilità di mettere in pratica da subito ricerche, azioni e operatività finalizzata ad avviare quanto prima le attività di microeconomia.

Progettista di Quartiere” è una intuizione innovativa e contemporanea relativa ad una nuova figura professionale formata per individuare e attivare soluzioni concrete a micro esigenze economiche e di relazione sociale.

La nuova figura del “PQ= Progettista di Quartiere”, nasce dall’incrocio comparativo di 4 figure professionali: progettista sociale, progettista europeo, project manager e designer con un focus su progetti sociali di rigenerazione e riqualificazione socio-economica, ambientale e urbana.

L’esigenza di questa nuova figura professionale è scaturita dalla constatazione che troppo spesso gli attori locali, siano essi Istituzioni pubbliche o associazioni no-profit, si cimentano in attività per la risoluzione di problematiche diverse, ma la lentezza burocratica spesso si tramuta in dispendio di risorse economiche e in una dilatazione dei tempi che rischiano di non risolvere la problematica.
Il Progettista di Quartiere sarà in grado di agire in modo più smart attivando processi e soluzioni concrete più veloci.

Il PQ si specializza nell’analisi delle esigenze delle micro comunità e in base a quelle definisce le iniziative più congrue al re-design socio-economico, ambientale ed urbano, allineandosi con le macro strategie eventualmente già in essere.

Il corso fornisce gli strumenti e le pratiche concettuali che garantiscono l’expertise richiesto per la realizzazione di iniziative e/o progetti attuabili.

  • Ad oggi il programma del corso svolto ha trovato in “Im@teria” Ordine Nazionale Architetti, un accreditamento con rilascio di 12 CF per gli architetti italiani, a fronte di 24 ore di teoria e 36 ore di project work.
  • L’Università di Cagliari ha stilato un protocollo di intesa esplicito per poter permettere la partecipazione ai propri esperti a questa iniziativa, e siamo sotto l’osservazione del direttore dell’Istituto di Sostenibilità di Acquisgrana, grazie alla quale abbiamo stilato anche un protocollo di intesa con l’associazione siciliana iSud.

A fine corso viene rilasciata una attestazione riconosciuta da Regione Lombardia grazie all’accreditamento di HU&B.

 

IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA TERZA EDIZIONE

Le lezioni saranno erogate online.
12 lezioni di 2 ore per un totale di 24 ore + Project Work di 36 ore con Tutor esperto

Programma completo Terza Edizione 2021